Convivi
Album foto
Link

 

Circolo Ricreativo
"Don Luigi Frullini"
53048 Sinalunga
Via Zara, 18
cell. 327 3760698

P.Iva
00194010526

 

 

La nostra storia

Il Circolo Frullini è un'associazione che nasce dall'iniziativa di cittadini che, senza fini di lucro, si sono associati sin dal 1928 per sviluppare un comune interesse, quindi non ci sono "padroni" o "soci fondatori" (dotati cioè di particolari diritti).

Il circolo non è un negozio o un bar, è semplicemente un'associazione fra persone che vogliono promuovere insieme attività ricreative, culturali, sportive, ecc.
Chi può frequentare i locali e le attività del circolo?

Sono autorizzati a frequentare i locali e le attività i soci del circolo in regola con il pagamento della quota sociale; inoltre, è facoltà del circolo consentire l'accesso ai soci dell'associazione nazionale cui esso aderisce.


LA STORIA

Rilevata dall' intervento del Presidente del Circolo in occasione del convivio tenutosi al ristorante "la Fratta" in Sinalunga il 25 aprile 2008 per gli ottanta anni di vita del Circolo.

" ... Come ci ricorda la lapide apposta all'ingresso del Nostro Circolo, esso fu costruito nel 1928, per volontà e merito di 102 emerite persone.

Dico Emerite, in quanto cittadini dotati di un marcato senso civico rivolto al servizio della Comunità (con la C maiuscola) che hanno inteso realizzare una struttura da porre al servizio di tutta la Cittadinanza Sinalunghese, da utilizzare per il loro svago e per il tempo libero; un luogo dove trascorrere in serenità le poche ore di riposo dopo dure giornate di faticoso lavoro.

Dagli atti reperiti presso l'archivio storico, inizialmente sembra fossero solo 50.

Si legge infatti nell'estratto del verbale dell'adunanza generale del 28 aprile 1928 che è allegato all'atto di acquisto:

"la sezione Don Luigi Frullini, aderente all'Opera Nazionale Dopolavoro, alle ore 21,30 alla presenza di n. 50 soci, presente tutto il Consiglio Direttivo, apre la seduta.
Il Presidente sig. Verardo Waldergan presenta all'assemblea la proposta del Reverendo Don Luigi Frullini, in merito alla cessione del locale da parte del medesimo alla società.
La somma da rimborsare al Rev. Don Luigi Frullini ammonta a lire 40.000 oltre alla somma di lire 10.000 circa, quale precedente impegno (impegno già per metà liquidato).
L'assemblea approva unanime per chiamata.
Il periodo di estinzione di detto debito dovrà essere in 30 anni dalla data di contratto, senza interessi per il prestito di detta somma, facendone di questi elargizione a questa sezione dell'Opera Nazionale Dopolavoro.


Si passa quindi alla discussione per l'acquisto del terreno.
Il sig. Nocciolini Pietro si impegna di anticipare la somma occorrente per l'acquisto del medesimo (dall'atto risultano pagate 5.907 lire), somma che gli sarà rimborsata in un periodo di trenta anni senza interessi".

Ed ecco, allora, come nasce quello che noi oggi chiamiamo ed utilizziamo come Circolo Ricreativo "Don Luigi Frullini".

Nasce, quindi, per volontà di un gruppo di persone già costituite in società (almeno alla data 28 aprile 1928), prima 50 e subito dopo divenuti 102, che hanno contributo, presumo, chi con apporto di lavoro e chi con apporto di capitali.

Nasce per volontà del Reverendo Don Luigi Frullini che ha contribuito rinunciando agli interessi sulla somma di 45.000 lire (parte del corrispettivo della somma pattuita per la vendita del locale, che presumo sia stato demolito, viste le foto dell'epoca, e per la vendita del terreno).
Nasce dalla volontà del sig. Nocciolini Pietro che ha rinunciato agli interessi sulla somma di 5.907 lire, utilizzate per l'acquisto del terreno dove ora sorge l'attuale edificio.

Da allora il Circolo è stato sempre ritrovo per lo svago e per il riposo dei cittadini di Sinalunga; è stata la prima sala cinematografica del paese; ha ospitato ed ospita convegni socio-culturali di ogni genere; è sempre disponibile per le pubbliche manifestazioni a prescindere da ogni distinguo sia politico che religioso. A mantenerne l'efficienza strutturale nel tempo e quindi ad evitarne il decadimento fisico dei locali, oltre ai Soci, spesso è intervenuta anche l'Amministrazione Comunale, oggi qui rappresentata dal Sindaco Dr. Maurizio Botarelli. ..."

 

 

 

 

 

Website statistics